domenica 19 aprile 2009

Un successo per il convegno-dibattito "Territori e Legalità"

SANTA MARIA A VICO – Il circolo del Pd i Santa Maria a Vico ha iniziato nel migliore dei modi l'ascolto e la risoluzione dei problemi del paese. La cappella del Chiostro della Basilica di Maria SS Assunta ha visto l'affluenza di tante persone per ascoltare i relatori e partecipare al dibattito che ne è seguito. A dare il via al convegno, moderato da Valentina Crisci, è stato Bruno Vallefuoco, che ha raccontato ai presenti il dramma da lui vissuto con l'uccisione del figlio Alberto a causa di un «errore» nell'individuazione delle reali vittime dell'agguato che a Pomigliano D'Arco, nel 1998, ha tolto la vita a tre giovani innocenti. È seguito l'intervento di Lorenzo Diana che ha spiegato le modalità di funzionamento della camorra, del percorso ch utilizza per insinuarsi nella vita e nelle attività pubbliche e delle misure da adottare per opporsi ad essa. L'intervento di Vito Faenza ha dimostrato come l'informazione sia spesso accondiscendente nei confronti delle organizzazioni criminali e come la trasparenza e la chiarezza siano una efficace arma di opposizione. L'avvocato Giuseppe Stellato, infine, ha spiegato i passaggi e il ruolo della magistratura nell'ambito dei processi ai camorristi. Dopo gli oratori hanno preso la parola persone dal pubblico tra cui il sindaco uscente Adriano Telese, l'ex consigliere di opposizione Ernesto Savinelli, l'ingegnere Michele Senatore. «Il Pd è questo. - conclude il segretario Carmine De Lucia – Chiunque all'interno o vicino al Pd navigherà in aree grigie o, addirittura, oltre la legalità, sarà allontanato, perché non degno di rappresentare le cause o gli interessi di persone per bene».

Nessun commento:

YouDem

Yes, We Can - Barack Obama